Fuorisalone Digital 2020: il design non si ferma

Abbiamo dovuto rinunciare a eventi, installazioni e un grande esotismo. Abbiamo dovuto rinunciare alla Milano più internazionale che ci sia. Ma senza farne un dramma, le alternative ci sono e sono funzionali. Così nasce Fuorisalone Digital 2020

Fuorisalone Digital dal 15 al 21 giugno 2020

Il Salone del Mobile milanese è un evento che attira nella capitale meneghina persone provenienti da ogni parte del mondo. 
Un’occasione per design, arte, innovazione ma anche incontri, pubbliche relazioni e feste. 

Molto atteso dai più e sicuramente meno dai residenti delle zone adibite al fulcro della movida, come Via Tortona, l’edizione 2020 è stata prima rimandata e poi cancellata per ovvi motivi. 
Ma don’t worry, sempre di creativi si parla ed è stata infatti trovata una via alternativa, per non sprecare tutto il lavoro svolto nell’ultimo anno. 

Dal 15 al 21 Giugno il Fuorisalone è online con live talk, anteprime di prodotto, documentari, lezioni, interviste, concerti e quant’altro.
Certo non si potrà camminare nei corridoi di spazi grandi e piccoli in Brera, Fiera o zona Tortona toccando con mano e sentendo i profumi dei materiali. Ma alla fine ci siamo abituati a una versione temporaneamente virtuale della vita.

Una selezione di arredi e accessori in marmo dalla collezione di Salvatori, realizzati in collaborazione con designer internazionali, tra cui Michael Anastassiades, Piero Lissoni, Elisa Ossino e Studiocharlie

Insomma, mai arrendersi! E così siamo arrivati a un nuovo modo di comunicare il design, con 300 aziende e designer sulla piattaforma Fuorisalone.it ideata da Studiolabo, agenzia di design della comunicazione fondata da Cristian Confalonieri e Paolo Casati.

La piattaforma era attiva dal 2003 per fornire ai suoi utenti un districamento tra le centinaia di eventi che richiamano, ovviamente e inevitabilmente, anche chi non è del mestiere.

«Già a febbraio, prima ancora dello scoppio del Covid-19, avevamo cominciato a pensare a una piattaforma digitale di integrazione al Fuorisalone, contemporaneo alla Fiera di Rho, con l’ambizione di prolungarlo online. Poi quando il Salone del Mobile è stato rimandato da aprile a giugno abbiamo pensato che con molta probabilità sarebbe stato annullato del tutto, come in effetti è stato. La nostra idea ha quindi preso maggiore consistenza. Dopo aver sondato il terreno e ricevuto riscontri positivi, siamo partiti.

Per raggiungere il pubblico, anche senza esserci, tutto sarà online: aziende, gallerie, approfondimenti di temi specifici… Ma la novità più eclatante è la TV. I video finora non sono stati mai adeguatamente sfruttati. Ora ne abbiamo creati ad hoc, oltre a riproporre quelli di eventi o conferenze significative». Queste sono state le parole degli ideatori. 

Visionnaire presenta la nuova collezione Beauty 2020 durante la Design Week di Giugno attraverso tre trasmissioni Live in onda nei giorni 17-18-19 Giugno 2020

La piattaforma verrà continuamente aggiornata con il meglio del design 2020 e le dirette sono e saranno totalmente gratuite
Tra lampade, poltrone e tappeti, andranno in onda quotidianamente anche quattro strisce quotidiane di contenuti vari durante tutta la settimana. 
Gli argomenti sono quelli più profondamente sentiti in questo momento come quello dell’economia circolare dal nome di REGENERATE, a cura di Worth Partnership Project. O qualcosa di carattere ontologico sul design, le sue novità e il suo senso come DESIGN DIGEST o IL SENSO DEL DESIGN curati rispettivamente da H-FARM e Casa Corriere.

Certo, non sarà lo stesso, ma saranno presenti occasioni per parlare, pensare e soprattutto prendere in considerazione il fatto che il mondo sta cambiando e che l’uomo cambia con lui, nulla si è fermato, neanche l’arte e la cultura. Bisogna solo capire come fare per dimostrarlo.

Max Zambelli – Visionnaire

Commenta